2.jpg

Sanità privata: vietato andare in bagno

Il tempo per bere un bicchier d’acqua o per andare in bagno, quantificato in 10 minuti a turno, è previsto dalle norme. Ma il nuovo contratto, firmato a livello nazionale dopo ben 14 anni di attesa, prevede un ulteriore istituto: 14 minuti per le procedure di vestizione e svestizione a inizio e fine turno; procedure che, in tempi di emergenza Covid e con l’esigenza di indossare un numero notevole di dispositivi di protezione, sono quanto mai opportune e indispensabili.

Ebbene, la posizione delle case di cura private del Trentino, ovvero Solatrix, Villa Bianca, Eremo, Villa Regina e San Camillo è chiara: siccome finora non si sono decurtati dagli stipendi i 10 minuti, ecco che i lavoratori dovranno evitare di appagare le loro esigenze fisiologiche usando quel tempo per la vestizione e la svestizione. Per bere e andare in bagno – evidentemente – ci si potrà pensare a fine turno.

SETTORI DELLA FUNZIONE PUBBLICA