• FP CGIL del Trentino

Bonus Covid, siamo stati ascoltati. Ora discutiamo i criteri di distribuzione

La Funzione pubblica Cgil del Trentino, col segretario generale Luigi Diaspro e i referenti del settore sanità Gianna Colle e Marco Cont, esprime soddisfazione per l’annuncio della Provincia che promette 850 mila euro per infermieri, ausiliari specializzati, personale OTA e OSS che ha operato, tra marzo e dicembre 2020, per contrastare la pandemia. Positivo anche che la Provincia accenni fin d’ora alle indennità per il 2021.

«Evidentemente il nostro appello, ribadito pubblicamente anche la scorsa settimana, è stato ascoltato. Bene che vengano messe a disposizione risorse per riconoscere l’indennità di malattie infettive. Restiamo però in attesa di discutere con Provincia e Azienda sanitaria le modalità di distribuzione: siamo disponibili a sederci attorno al tavolo e, con l’occasione, ricorderemo che è indispensabile anche trovare risorse fresche per il rinnovo dei contratti, oltre che introdurre lo scudo penale per i professionisti che eseguono i vaccini ma anche per tutti gli operatori sanitari».

39 visualizzazioni