• FP CGIL del Trentino

Nidi d’infanzia a San Vigilio. Replica all’assessora comunale Bozzarelli

I segretari generali di Fp Cgil Luigi Diaspro, Cisl Fp Giuseppe Pallanch e Uil Fpl Marcella Tomasi replicano alle dichiarazioni dell'assessora comunale Elisabetta Bozzarelli pubblicate su l’Adige di oggi.

«Siamo noi ad avere l'impressione che - nella fase di particolare complessità che tutti ci troviamo ad affrontare - la politica sia dentro che fuori dalle istituzioni cerchi soluzioni semplicistiche e orientate strumentalmente al consenso. Nel caso dell'apertura dei nidi nella settimana di San Vigilio, abbiamo ampiamente spiegato le ragioni della nostra contrarietà per quest'anno, facendo presente le ricadute sui bambini e sulle operatrici per i disagi che si determineranno nella frammentazione delle ferie da smaltire: non più in una settimana predeterminata per tutti, ma in giornate diverse, con poche o nessuna sostituzione, sia per i nidi comunali sia per quelli gestiti dalle cooperative.

Sarebbe pertanto il caso che l'assessora Bozzarelli evitasse giudizi tranchant e supponenti. Non è il sindacato a non capire la società e i lavoratori, al contrario, abbiamo piena consapevolezza del grave momento di crisi sociale ed economica che occorre affrontare, che non deve in ogni caso determinare scorciatoie che incidano negativamente sulle condizioni di lavoro e sulla qualità dei servizi, contando sulla demagogica contrapposizione tra gli aumentati bisogni dei cittadini e i dipendenti che assicurano i servizi pubblici. È una prospettiva cui non vorremmo assistere e questo vale per la giunta provinciale e per il Comune di Trento».


68 visualizzazioni